Provincia autonoma di Trento - Servizio Civile

Logo stampa
twitter  facebook  twitter 
 
 
 

SIAMO "PEZZI" DI UN PIÙ GRANDE PUZZLE

Ma, non illudiamoci: non è sempre così semplice pervenire ad un tale armonioso equilibrio d'insieme.


VIVI GREEN!
È questo l’imperativo con il quale il progetto di Consolida, portato avanti da Arti.co., si apre.
È un titolo, un messaggio, uno stile di vita, ma soprattutto, una vera e propria dichiarazione di intenti a cui Corrado e Cristina (in foto) hanno deciso di aderire e di dare concretamente vita attraverso il loro servizio civile.

Turismo sociale, educazione alla cooperazione e sostenibilità ambientale.
Questi i valori che i due ragazzi hanno “sposato”, assumendosi la responsabilità di promuoverli dentro più filoni di azione. Dalla pianificazione di attività di promozione del turismo sociale, con particolare attenzione alla sua componente di marketing, alla progettazione di attività didattiche nelle scuole incentrate sull’educazione al consumo consapevole e alla cooperazione.

Le relazioni, le collaborazioni, il lavoro di squadra che si genera attraverso la realizzazione delle attività, sono gli aspetti che più colpiscono i due nostri protagonisti.
In effetti, un’infinita letteratura scientifica ci ragguaglia in merito all’utilità e all’efficacia del fare lavoro di squadra nei contesti di vita personale e professionale: ma Corrado e Cristina ci offrono qualche riflessione in più…meno teorica, più esperienziale.

“Sto sperimentando me stesso dentro le relazioni, nell’interrelazionarmi e nel collaborare con esperti: alla fine, quando si instaura un buon rapporto con quelli che sono oramai divenuti miei colleghi, si vive, si assimila e si impara meglio” – afferma Corrado.

Il lavoro di squadra è “il carburante che permette a persone comuni di raggiungere risultati non comuni” -  recita un famoso aforisma.
Tutto vero. Ma accrescere percezione e senso di squadra significa prima di tutto imparare a condividere i medesimi orizzonti di senso, le stesse intenzioni, ma soprattutto arrivare alla consapevolezza che ognuno è un pezzo di un più grande puzzle. Si ottiene un soddisfacente quadro d’insieme se tutte le sue componenti combaciano ed interagiscono nelle proprie forme e nei colori.

Ma, non illudiamoci.
Non è sempre così semplice pervenire ad un tale armonioso equilibrio d’insieme. Ogni componente di una squadra può infatti conservare caratteri, background formativi e professionali talmente differenti da risultare faticosamente conciliabili. Ciononostante, il vantaggio che dal lavoro condiviso se ne ricava è nettamente superiore rispetto ai possibili rischi di incorrere in tensioni o conflittualità; un vantaggio che si riflette non solo nel gruppo nella sua interezza, ma anche nei suoi singoli membri, in termini di maturazione, crescita e realizzazione personale.

Lo ha compreso bene Cristina la quale, grazie alla sua personale esperienza di servizio, ci ricorda come: “Quando ti senti accolta ed integrata [nel gruppo], ti senti più libera di esprimerti, di proporre idee e nuove cose…ti senti insomma che puoi osare! Ecco, credo che questa sia la cosa che sto più imparando”.

 

A cura di S. Michelini

 

.